Recensione di Armikrog: il successore spirituale di The Neverhood tiene insieme?

Un gioco di avventura in argilla punta e clicca creato dalle persone dietro The Neverhood suona come un sogno diventato realtà per molti fan del genere. Armikrog ha soddisfatto le grandi aspettative ed è riuscito a fornire intrattenimento di alta qualità?

PROFESSIONISTI:

  • Audiovisivi sorprendenti;
  • Umorismo;
  • Atmosfera rilassata e assurda;
  • Associazioni profondamente radicate con The Neverhood.

CONTRO:

  • Un po’ troppo corto;
  • La mancanza di suggerimenti può essere estremamente frustrante;
  • Numerosi errori tecnici.

C’era una volta, quando le schede audio non erano una parte standard del computer e le trame elegantemente sfocate apparivano solo davanti agli occhi dei proprietari di acceleratori Voodoo, appariva una produzione unica. Era un gioco di avventura “punta e clicca” estremamente divertente e originale con un mondo costruito in argilla. The Neverhood non fu un successo commerciale, ma divenne un titolo di culto, e fino ad oggi molti giocatori ricordano con affetto le prove e le tribolazioni di Klaymen. Oggi, quasi esattamente 19 anni dopo, possiamo giocare ad Armikrog, il successore spirituale di quel gioco, che combina l’alta risoluzione con la meccanica e l’atmosfera della vecchia scuola.

I creatori di Armikrog sono la crema del raccolto. Doug TenNapel, padre di The Neverhood e Earthworm Jim, è dietro al mondo e ai personaggi del nuovo gioco; i fondatori dei Pencil Test Studios, Ed Schofield e Mike Dietz, avevano già collaborato con Doug a queste produzioni, e la musica è stata ancora una volta composta dal diabolicamente talentuoso Terry S. Taylor. Persone capaci e volenterose con i soldi raccolti grazie ai fan su Kickstarter hanno promesso un ritorno di qualcosa di buono. Hanno mantenuto la parola data? Armikrog è un degno erede di The Neverhood?

The Neverhood è apparso il 31 ottobre 1996 e ha incantato i giocatori con il suo universo unico fatto di argilla. Il mondo fatto a mano e i personaggi animati in stop-motion combinati con una grande dose di umorismo assurdo e puzzle interessanti hanno portato a una produzione che è ricordata da molti fino ad oggi. È stato quindi un peccato che la performance di mercato del gioco fosse tutt’altro che impressionante: circa 50.000 copie sono scomparse dagli scaffali e si è creata una base di fan più ampia grazie all’installazione predefinita su centinaia di migliaia di dischi rigidi dei computer Gateway e.. pirateria in Russia e Iran.

Il bene…

Armikrog fa un’ottima prima impressione. Il gioco si avvia rapidamente e il menu ci accoglie con pulsanti di argilla e musica distintiva in sottofondo. L’inizio di una nuova avventura attiva una semplice animazione disegnata a mano che ci dice tutto ciò che dobbiamo sapere. Un pianeta alla deriva da qualche parte nell’universo sta morendo e per salvarlo è necessaria una sostanza chiamata P-Tonium. Due coraggiosi astronauti si erano imbarcati in una missione per trovarlo ma non sono ancora tornati. Ora è il turno di Tommynaut di salvare la situazione. Questo individuo inesperto ma entusiasta, accompagnato dal suo amico cieco e simile a un cane, Beaky, si mette in viaggio con entusiasmo, ma qualcosa va storto e i nostri eroi si schiantano sulla superficie di un mondo misterioso.

Leggi anche  DiRT Rally Review – Richard Burns Rally può finalmente essere sostituito

"Sembra

Sembra carino, vero?

Quando un’animazione di argilla in stop-motion appare sullo schermo, tutto prende una svolta per il meglio. Personaggi fantastici, scenografia meravigliosamente palpabile e approccio molto rilassato all’atmosfera del gioco: tutto questo ci fa sorridere felicemente davanti ai nostri computer. Tommy, a differenza di Klaymen, è un chiacchierone e il suo fedele compagno partecipa con entusiasmo alle conversazioni. Il loro confronto con un rappresentante grande, peloso e dall’aspetto spaventoso della fauna locale riporta alla mente i ricordi del “duello” tra Klaymen e Weasel, ed è altrettanto divertente. Quando l’animazione finisce e possiamo finalmente controllare i personaggi, tutto sembra andare alla grande. Perché, se non è il più vero Neverhood, solo dopo aver subito un lifting!

"Questa

Questa grossa cosa pelosa è solo qualcosa che possiamo spostare.

Tommy si muove allo stesso modo di Klaymen, l’ambiente ha lo stesso stile distinto e gli oggetti che raccogliamo scompaiono automaticamente nel ventre cavernoso del nostro eroe… È semplicemente impossibile non ricordare il famoso predecessore nel corso del gioco, a meno che il giocatore non sia un giovane per il quale Armikrog è il primo incontro con l’immaginazione dei creatori. Ad ogni modo, l’impressione che fa è eccellente. Stile, leggerezza, umorismo, voci dei personaggi molto ben abbinate, meccaniche estremamente semplici che richiedono solo di fare clic sugli oggetti e un compagno aggiuntivo sono tutti piuttosto incoraggianti.

Quanto alla storia in sé, nel caso di questo gioco è sostanzialmente irrilevante, il che non impedisce però di seguirla con curiosità. La fortezza titolare è abitata da strane creature; polpi parlanti pendono dal soffitto e tre personaggi specifici – madre, padre e figlio – hanno ruoli importanti da interpretare. Ovviamente c’è anche un cattivo che dovremo fermare, ma a dire il vero, tutto questo serve solo come scusa per mostrarci luoghi più carini, introdurre enigmi e farci divertire con l’animazione. L’intera storia è davvero adorabile e coinvolge il giocatore, ma non è coinvolgente in modo eccezionale. Tuttavia, questo non importa! Dopotutto, non è che una commedia.

Durante il gioco incontreremo tre presidenti di formiche

… contro il male

Uno sguardo al titolo sopra e probabilmente saprai già che c’è un “ma” in arrivo. Nonostante tutto il fascino, il gioco può sconvolgerci molto facilmente. Ho già detto che uno degli obiettivi di Armikrog era riportare i ricordi di The Neverhood. E questo è stato eseguito perfettamente, con tutte le conseguenze. I meccanismi noti dal 1996 sostanzialmente non sono cambiati: dobbiamo fare clic, fare clic e poi fare ancora clic per procedere. Sembra perfettamente normale, dato che abbiamo a che fare con il genere punta e clicca, ma il gioco non rende questo compito facile. Per avanzare, siamo sempre tenuti a risolvere un enigma: accendi la corrente, trova una leva per aprire una porta o risolvi un puzzle. Alcuni di questi non sono molto difficili: di solito bastano pochi momenti di riflessione per trovare una soluzione. Ricorda che è una buona idea tenere una penna, della carta e un telefono cellulare nelle vicinanze, poiché possiamo rendere la nostra vita molto più semplice disegnando serie di simboli o scattando foto di cose per riferimento futuro. Questa è la vecchia scuola che c’è!

Leggi anche  Tyranny Review – un gioco di ruolo pieno di contrasti

"Viaggiare

Viaggiare allarga la mente

Perché mi lamento allora? Armikrog, oltre ad avere un lato affascinante e arcaico, ne ha anche uno che può davvero darci sui nervi. Il gioco utilizza un cursore a finestra standard (anche The Neverhood aveva un simpatico puntatore di argilla) e, per di più, non informa in alcun modo il giocatore su quali elementi sono interattivi. A volte attivare qualcosa è abbastanza ovvio, ma almeno due volte sono stato bloccato perché non sapevo quale elemento mi avrebbe aiutato ad avanzare nella storia. Sarebbe il disegno sul muro? O forse questo pulsante precedentemente inattivo? Sfortunatamente, questo costringe il giocatore a fare clic con rabbia su tutte le posizioni per scoprire cosa avevano in mente i creatori. Ti faccio un esempio. Il gioco ci permette di passare da Tommy a Beaky in qualsiasi momento. Il cucciolo cieco è in grado di entrare in buchi e quindi acquisire oggetti inaccessibili a Tommy (a proposito, il mondo sembra davvero interessante visto attraverso gli “occhi” della creatura). Ad un certo punto ci troviamo in un luogo precedentemente visitato dove un viaggio su ci ha portato un tentacolo di un gigantesco polpo spaziale. Il cane nota un accenno a un puzzle che coinvolge i blocchi e lungo il percorso raccoglie una leva necessaria per il meccanismo. Ebbene, è tutto? Lungi da esso! Solo dopo una ventina di minuti di vagabondaggio e cercando risposte, ho scoperto che per spingere oltre la storia, è necessario cliccare sul suddetto polpo (mentre in forma di cane), che poi inizia una nuova animazione.

"Il

Il mondo visto attraverso gli occhi del nostro cane spaziale, e il miserabile polpo nell’angolo.

Un altro peccato del gioco si presenta sotto forma di bug tecnici, la cui gravità è completamente casuale. A partire da cose come i sottotitoli che non vengono visualizzati o il suono scompare quando si passa da uno schermo all’altro (questo non fa l’impressione migliore, ma è in qualche modo accettabile), il gioco una volta permetteva a Tommy di attraversare una porta chiusa, e altre volte, per motivi sconosciuti, si è rifiutato di collaborare quando il giocatore ha cliccato su qualcosa che dovrebbe essere cliccabile. Più o meno nel bel mezzo del gioco troviamo un simbolo che rappresenta un puzzle su una parete blu del corridoio (e non entriamo nemmeno nella stupidità di costringerci a fare clic su questo simbolo piuttosto che su un pulsante situato proprio accanto ad esso). Ho camminato, ho cercato, ho cliccato ripetutamente su tutto, compreso il simbolo stesso, e non è successo niente. Dopo aver caricato una partita salvata, la meccanica ha fatto improvvisamente clic e ciò che prima era impossibile ha funzionato alla perfezione. Le cose non dovrebbero essere così.

Leggi anche  Endzone A World Apart Review - È la fine del mondo e mi sento bene

"Tommynaut

Tommynaut e il suo cane nei ruoli di criceti

Fortunatamente, queste disavventure non si sono verificate così frequentemente e la maggior parte delle volte è andato tutto bene, il che mi ha permesso di conoscere l’intera storia del mondo. Si è scoperto che c’era solo un numero sufficiente di buone idee per metà del gioco, e il resto è semplicemente riciclare roba vecchia. Una volta che hai familiarizzato con le regole che governano Armikrog e risolvi il primo lotto di enigmi, le nuove sfide si basano principalmente sullo stesso schema: vai da qualche parte in un carrello preso in prestito da The Neverhood, trova una leva che apre la porta, aiuta il tuo cane a raggiungere il polpo, ripristinare l’alimentazione e andare oltre. Da un lato non ci dispiace, perché l’avventura dura poco (compreso il mio girovagare e bloccarmi, l’ho completata in meno di 5 ore) e non riuscirà ad annoiare nessuno, ma dall’altro , puoi vedere che il suo potenziale non è stato sfruttato appieno. Molte delle bellissime location sono vuote e servono solo per farci avanzare nella storia. Beaky acquisisce un’abilità unica durante il gioco, ma è un peccato che ce ne sia solo una. Sebbene il finale dell’avventura sia carino, non ci consente di fare una scelta significativa come abbiamo fatto in The Neverhood, ma promette invece un sequel.

"L'inizio

L’inizio della nostra avventura: una stanza con una finestra e una porta. Suona qualche campanello?

Tiene insieme?

Allora, qual è il problema con tutta questa argilla – tiene insieme? Non così tanto. Innanzitutto, Armikrog è un gioco che potrebbe essere qualcosa di molto meglio. Il design artistico è squisito; non c’è dubbio su questo. L’audio non è molto indietro, ma il suo ruolo è troppo piccolo (i dialoghi e la musica sono fantastici, ma sono troppo rari). Le meccaniche di gioco, per quanto piacevolmente arcaiche a volte (dobbiamo fare attenzione a tutto e prendere appunti se non vogliamo attraversare ripetutamente gli stessi luoghi alla ricerca di indizi), possono diventare rapidamente frustranti a causa del fatto che non forniscono assolutamente suggerimenti. Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, ci sono due facce della medaglia: il gioco richiede poco e gira fluido anche su hardware molto datato, ma i successivi ritardi della data di uscita non hanno eliminato tutti gli errori.

"Una

Una parte consistente della fortezza in tutto il suo splendore.

La ricezione finale di Armikrog dipende in gran parte dal nostro atteggiamento. I veterani dei giochi d’avventura – o dei giochi in generale – tolleranti alla suddetta lacuna potrebbero aggiungere un punto o due alla valutazione finale. A loro volta, i giocatori con un approccio tipicamente moderno, abituati ad alcune soluzioni contemporanee, possono rimanere molto delusi. Il mio verdetto riflette la suddetta dualità. Armikrog è adorabile, divertente e rilassante, ma allo stesso tempo fastidioso e sconvolgente, soprattutto perché possiamo vedere tutto il suo potenziale sprecato. In altre parole, questo Neverhood dei nostri tempi ha ancora bisogno di un po’ di rifinitura.

Sebastian schneider
Sebastian schneiderhttps://midian-games.com
eSportler Dies ist kein Beruf, es ist ein Lebensstil, eine Möglichkeit, Geld zu verdienen und gleichzeitig ein Hobby. Für Sebastian gibt es auf der Seite einen eigenen Bereich - "Neuigkeiten", wo er unseren Lesern über die jüngsten Ereignisse berichtet. Der Typ widmete sich dem Gaming-Leben und lernte, die wichtigsten und interessantesten Dinge für einen Blog hervorzuheben.

Immortals: Fenyx Rising è più di Assassin’s Creed per bambini!

Ti piace Assassin's Creed? Anch'io, e l'ultimo Assassin's Creed è davvero buono, ma... mi piacerebbe giocare a qualcosa di fresco da Ubisoft. Ringrazia...

Le recensioni di Jurassic World Evolution 2 suggeriscono che è molto meglio del prequel

Le prime recensioni di Jurassic World Evolution 2 sono apparse sul web e mostrano che il gioco è una strategia economica molto migliore...

Recensione di Song of Iron: Un’ascia che ha bisogno di smalto

Song of Iron è il risultato del duro lavoro e della determinazione di uno sviluppatore solista nel trasformare le sue idee in un...

Recensione Ghostrunner – Mangia il tuo cuore, Faith

Ho appena finito un fantastico gioco in studio polacco in prima persona ambientato in una città distopica e futuristica. E non sto affatto...

L’ultimo cielo – La strada per il Nirvana

The Last Sky è una miscela di avventura esplorativa e platform classico. Il protagonista è Jake, un veterano di guerra alle prese con...